Sesso Tantrico, l’arte di godere spiritualmente e fisicamente

Sesso Tantrico, l’arte di godere spiritualmente e fisicamente

sesso tantrico

Il rapporto sessuale è molto spesso visto soltanto dal punto di vista fisico, ma il sesso tantrico ci insegna che raggiungere l’orgasmo non è la destinazione finale, ma bensì un insieme di sensazioni fisiche e mentali che si presentano al momento della massima eccitazione sessuale che deve essere sia fisica che mentale. 

Si può però raggiungere l’orgasmo senza una stimolazione mentale, ma che divertimento c’è in un rapporto sessuale allora?

Nel sesso tantrico, si deve andare oltre l’orgasmo, la mente ed il corpo si devono liberare di tutte le ansie e preoccupazioni e provare sensazioni profonde ed intense. 

E’ necessario però, essere molto uniti con il proprio partner, perché essendo il sesso tantrico un tipo di rapporto non solo fisico, ma anche spirituale, molto spesso se la coppia non è unita o ci sono problemi che non sono stati risolti perché è venuta a mancare un elemento fondamentale in ogni relazione e cioè la comunicazione tra i due partner, questo tipo di sesso può causare litigi e rotture. Quindi, prima di praticarlo, è importante parlare e confrontarsi con il proprio partner; non si potrà mai arrivare ad una soddisfazione mentale e spirituale se manca la vulnerabilità tra i partner.

Questa pratica ha origine indiane, ed ha come obiettivo la profonda conoscenza di sè stessi. Si mettono in atto pratiche sessuali considerate sacre, ma che se praticate nel modo giusto, permettono al corpo e alla mente di liberarsi e di provare sensazioni mai vissute.

Spesso, le donne si lamentano che non riescono a raggiungere l’orgasmo, o la maggior parte delle volte, fanno finta di raggiungerlo. Questo accade perché per raggiungere l’orgasmo, una donna deve essere stimolata anche spiritualmente, cosa che non accade con gli uomini. Tutti possono raggiungere l’orgasmo, il trucco sta nella stimolazione e non si parla solo di una stimolazione di tipo fisico, bensì mentale.

Ci sono delle posizioni che permettono di raggiungere questo piacere spirituale, è importante però concentrarsi sui movimenti e sul ritmo. Il movimento da attuare deve essere lento, ed entrambi devono muoversi alla stessa velocità, non c’è nessuna fretta di raggiungere l’orgasmo.

Alcuni posizioni da provare sono: la posizione del loto e della sedia bollente; posizioni che si concentrano principalmente al livello del bacino e che appaiono quasi come una danza, o somigliano molto a delle posizioni che si farebbero mentre si fa yoga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da copyright!!
Torna su