libri/Film

9 settimane e mezzo , il film più erotico di sempre

Film 9 settimane e mezzo: trama e  curiosità

Pochi film restano impressi nella storia del cinema e nella mente di tante persone come 9 settimane e mezzo. Non esistono più film come quelli di una volta, ed è fantastico, di tanto in tanto, fermarsi a rivedere alcune pellicole davvero epiche del cinema.

Questo film inoltre, è un vero toccasana per la coppia: vederlo insieme risveglia infatti la libido, vedere la storia d’amore tra Kim Basinger e Mickey Rourke permette a entrambi di sentirsi trascinati nel vortice dell’amore e della passione. Un film che ha fatto storia ma che è molto attuale e assolutamente da riscoprire, iconico lo spogliarello di Kim Basinger accompagnata dalla canzone di Joe Cocker, You can leave your hat on. Rivediamo insieme la trama, le opinioni e tutte le curiosità di un film che ha segnato un’epoca e fatto breccia nel cuore di tutti noi.

La trama di 9 settimane e mezzo

Kim Basinger interpreta Elizabeth McGraw, una giovane e bellissima donna divorziata che lavora come impiegata presso una galleria d’arte di Soho, a New York. L’incontro con l’uomo d’affari John Gray avviene per caso e in strada. I due decidono di iniziare a frequentarsi e hanno così inizio le 9 settimane e mezzo di relazione particolarmente incentrata sulla passione tra i due.

John ed Elizabeth vivono moltissime emozioni e avventure che non fanno altro che aumentare a dismisura il sex appeal di Kim Basinger e della sua straordinaria bellezza. Elizabeth però dovrà superare alcune prove, aprire gli occhi e capire cosa è meglio per lei: John Gray infatti, nome che ricorda molto quello di un più attuale Christian Gray, non è un uomo sincero e spesso tende a manipolare la sua nuova conquista tramite il sesso e la sua sfrenata passione. Per questo motivo, Elizabeth prima si trova completamente rapita dall’amore e la passione per quest’uomo e successivamente dovrà decidere se stare con lui in una relazione psicologicamente soffocante e poco sana, oppure se scappare e tornare alla sua vita normale all’interno della galleria d’arte.

Leggi anche Film erotici da vedere in coppia per risvegliare la passione

Le scene iconiche

Il film 9 settimane e mezzo è ispirato a una storia vera, un racconto autobiografico di Elizabeth McNeill e della sua difficile relazione con un uomo d’affari, anche se però la storia originale ha i toni più tetri e un risvolto più violento. Il film originale aveva la durata di 3 ore ma furono molte le scene censurate perché controverse. 9 settimane e mezzo è percorso da scene erotiche indelebili nella storia del cinema soprattutto per quello di genere erotico.

Uno dei primi incontri sessuali dei protagonisti si svolge con lei completamente nuda e sdraiata sul tavolo mentre lui le passa un cubetto di ghiaccio su tutto il corpo. Molto sexy, ancor prima dello spogliarello, è quando per divertirsi Elizabeth si veste da uomo e i due escono insieme a bere. Dopodiché, in un vicolo, lei si toglie la giacca, la cravatta e il pantalone, i baffi e scioglierà i suoi capelli sotto la pioggia restando in canotta e boxer: la drag king che si trasforma in femme fatale.

Per girare le scene più sensuali, il regista si è avvalso di un porno attore, Ron Jeremy, ingaggiato come consulente tecnico delle scene più hard del film. Ed anche se per la parte era stata inizialmente ingaggiata Isabella Rossellini, Kim Basinger si è calata nel personaggio di Elizabeth con maestria, riuscendo a girare scene particolarmente difficili anche a livello psicologico.

Il suo è lo spogliarello più ricordato nella storia del cinema. Il suo fisico statuario e i suoi movimenti sensuali sono rimasti impressi nella mente degli spettatori di tutto il mondo e sono molte le donne che cercano di imitare le sue movenze per far impazzire il proprio uomo.

Leggi anche Come fare uno spogliarello perfetto

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.